Vinylmania – When Life Runs At 33 Revolutions Per Minute + Taste Of Blood

Mi sono agitato non poco quando sono venuto a conoscenza di questo documentario dedicato agli amanti del vinile e della musica su vinile. Non posso di certo vantare la grandezza delle collezioni esposte in questo film, ma l’empatia e la frustrazione provata da molti amanti del collezionismo ad oltranza e spesso incontrollato di dischi non mi ha lasciato senza un certo tremolio intestinale.

L’autore di “Vinylmania” è uno che, come si usa dire, gira da un pezzo e le sue esperienze nel djing e nella sonorizzazione anche in ambienti televisivi aiuta lo svolgersi dell’azione che prende luogo in Europa, America e Giappone.

Molti gli artisti e i collezionisti che si aprono anche molto intimamente e che espongono con grande orgoglio i propri cimeli e di grande impatto le discussioni che nascono e si sviluppano con l’autore che non si perde mai in facili divagazioni, bensì riesce a seguire un fil rouge che permette anche ai non iniziati all’amore del vinile di ritrovarsi in questa esperienza non solo sonora ma anche visiva.

Straultraplurimegaconsigliatissimissimo!

Sito ufficiale:

http://www.vinylmaniafilm.com/ 

Per chi parla tedesco e/o francese potete tranquillamente già godervelo in streaming dagli archivi di ARTE:

http://videos.arte.tv/de/videos/vinylmania-4234866.html

Gli autori hanno lanciato una raccolta fondi su kickstarter per la produzione in dvd del film. La bella notizia è che ci sono riusciti. Non pensavo ce la facessero, visto che solo nell’ultimo giorno si sono lanciati i grossi investitori…

http://www.kickstarter.com/projects/edwinstepp/vinylmania-when-life-runs-at-33-revolutions-per-mi 

PS: Grandi emozioni nel vedere il disco degli Eyehategod all’11° minuto.

ATB

Da ARTE (Deutsch):

“Von Tokio bis New York, London, Paris und Prag begegnet man dem rätselhaften Stamm der Sammler, DJs, Musiker und Künstler. Es gibt wieder Geschäfte, in denen sich Leidenschaft in Fieber verwandelt und eine Fabrik, die wieder Millionen Scheiben presst – die Schallplatte ist zurück und das leise Knistern ist wieder da! Woher kommt dieses Revival der totgesagten schwarzen Scheibe?
Was entdecken junge Leute an der Schallplatte, die zwar nie ganz weg war, aber doch eher als Relikt für unverbesserliche Nostalgiker galt? Nun will so mancher der Jugendlichen, die mit unendlich reproduzier- und kopierbaren Musikdateien aufgewachsen sind, dem sinnlichen und emotionalen Geheimnis dieser zerbrechlichen Scheibe näher kommen. Was die Schallplatten-Maniacs immer wussten: “Vinyl doesn’t die” wird jetzt von denen bestätigt, die Schallplatten cool finden.
Paolo Campana, Autor und Regisseur von “Vinylmania”, ist selbst DJ, die Platten sind sein Handwerkszeug und seine große Liebe. Und allabendlich kommt er mit jungen Leuten ins Gespräch, die sich über die Generationen hinweg interessieren für die Geschichten, die Plattenfans, Musiker und Künstler mit dem Objekt ihrer Begierde verbindet. Natürlich ist das Revival der Schallplatte kein Massenphänomen – wohl aber eines, das eine große Sehnsucht nach Sinnlichkeit zum Ausdruck bringt. Denn im Gegensatz zu einer MP3-Datei kann man die Platte anfassen, scratchen und mit einem stilechten Cover versehen. Und vor allem verbinden sich mit ihr für diejenigen, die mit der Scheibe aufgewachsen sind, häufig die wichtigen Geschichten des Lebens.
“Vinylmania” macht sich auf die Suche nach der alten und neuen Leidenschaft für dieses Objekt und legt die Welt der Vinylisten in 33 1/3 Umdrehungen pro Minute noch einmal neu auf.

(Italien, 2010, 75mn)”

Français:

“Vous pensiez que, dans notre monde numérisé, les disques vinyles étaient anachroniques, en voie de disparition ? Eh bien, détrompez-vous : ils se portent bien ! Comment expliquer ce renouveau ? S’agit-il d’une réaction à la culture du zapping représentée par l’iPod et le MP3 ? Quelque chose de l’ordre de la nostalgie ou de la quête d’identité ? Le réalisateur Paolo Campana, qui possède lui-même plus de trois mille vinyles, enquête sur ce qu’il considère comme un phénomène culturel. Un étonnant voyage dans lequel se croisent les témoignages de disquaires, de DJ, d’artistes, de collectionneurs, d’adolescents, d’experts, d’amoureux de la musique…

(Italie, 2010, 75mn)”

Aggiungo un video dei Taste Of Blood. Primo concerto in assoluto e ovviamente in Fiaska.

Salute!

Video PLF @ La Fiaska – CS(O)A Il Molino

… è stata una serata di puro casino terapeutico e sana gentaglia allegra. Ho pubblicato un videino dei PLF (Pretty Little Flower) affinché tutti possiate apprezzarne il candore.

Alègher!

ATB

Inizialmente verso la fine dell’inizio e l’inizio della fine finalmente

L’allegria serpeggia sotto sto maledetto sole cocente che brucia le cellule come delle uova andate a male. Manca poco alla fine e all’inizio e probabilmente mi ritroverete in queste condizioni…

Intanto vi lascio con queste chicche di cui potrete abusare felicemente! I cartoni non li fanno proprio più come una volta, maledetti cani scopaoche!

I sovietici erano di certo più scarsi diciamo…

Lo Jodelino si è lanciato con questo video pieno di piume di amore gokurtrusselliane:

Per il resto si muore di raggi UV, si beve e fuma troppo e le imprecazioni si sprecano immancabilmente come i birini vuoti che si accumulano sulla terrazza. Ahe…

ATB

Selezione di video dell’OEF 2010 + concerti + info

Ola!

In questi giorni sono stati aggiunti parecchi nuovi video dell’Obscene Extreme Fest 2010 e ho pensato di condividere qui i miei “personali favoriti”. Ovviamente lo scazzo per non essere stato lì in luglio, bensì aver passato la mia bella estate a studicchiare macelli vari non è edificante, ma tant’è che ormai ci si arrangia come si può.

Cominciamo con i stratosferici Bloody Phoenix. Sorti dalle ceneri degli Excruciating Terror hanno tirato fuori delle produzioni da paüüüra e peccato non essere potuto andare a Milano quando sono passati di qua.

Continuiamo con i Lychanthrophy. Che dire? Puro ammmmore velocissimo con tanto di grida di gioia!

Canada, succo d’acero, hockey e Archagathus! Diciamo che il cancro Agathocles continua a diffondersi con metastasi infinite e fa vittime ovunque. Fighissimi!

Li ricordo bene allo Schrottbar Fest del 2009 dove fra cani, crust ubriachi e me stesso ubriaco in compagnia del FaBio e del Giulgio ci si divertiva mica poco a giocare al carnevale brazileiro. Social Chaos, scpaca sü tütt!

Andiamo avanti con un po’ di amore per il prossimo e qualcosa che parla itaGliano. Chi se non i bastardi?! Mi piacevano sicuramente di più prima, ma comprendo la necessità (?) di progredire soprattutto per gente che sa effettivamente suonare eheh. Live rimangono sempre potenti e i testi beh, a nem d’acordi!

Passiamo a qualcosa di bello metalloso e putent. Li avevo visti anni fa con i Lividity a Zurigo e oltre a godere delle loro note dissonanti rimango un fan accanito della barba…

Venerdì 15 aprile fusioni di Black Widow, Jethro Tull e tanto Satana gay nel Zurigo… Finalmente ripassano da ste parti per la promozione del nuovo album i canadesi Blood Ceremony. Ho già dato un ascolto al nuovo disco e sono senz’altro cresciuti ancora dal primo.
……… Porco cane!… Proprio mentre cercavo un link al concerto ho letto che quasi tutto il tour è stato cancellato. Bello, vaffanculo! In compenso è saltato fuori questo. Serata di ballo liscio di martedì. Credo si possano ritirar fuori le scarpe della festa.

Segnalo anche questo interessante festival culturale franco-elvetico. L’anno scorso ci siamo visti Eyehategod, Kylesa e Dark Castle quindi si capisce subito la caratura della cosa…
Quest’anno andremo a vedere gli Earth di domenica. Cliccate sull’immagine per il programma completo e tutte le info.

Ecco, dopo aver perso come d’abitudine tempo prezioso, torno a studiare per un esame di cacca molle. Prima però un piccolo aggiornamento in casa LTFR:
-lo split 7″ con Embalming Theatre sarà pronto a partire in stampa presto
-in arrivo entro settimana prossima alcune nuove co-produzioni: il 7″ degli Antares e il debutto dei Kankroide che suoneranno a Lugano venerdì sera
-la collaborazione con Gag sarà disponibile a breve. Siamo fierissimi e ciapatissimi dal risultato!
-con Insomnia Isterica stiamo registrando dei nuovi pezzi per un 4 way split cd che uscirà per un’etichetta russa. I risultati sembrano moooooolto interessanti

Yuppi ya yeah e vada véa i ciapp!

ATB

Fottute tonsille!

Invece di essere già a Losanna a prepararsi per suonare e godere di una bella serata sono qui a contare quanto volte riesco a deglutire al minuto e intanto bestemmio e maledico deep throat.

Lunedì mattina esame e poi a casa sotto le coperte con 40 di febbre fino a mercoledì. Sembrava dovesse essere tutto in ordine e invece ste troie di tonsille decidono di eccitarsi e di gonfiarsi come due testicoli di bradipo.
Ho visto i draghi anche sta volta ma non si sono più presentati sotto forma di Peo, bensì sembrava di trovarsi in diversi scenari di polizieschi italiani anni ’70 in cui vestivo in continuazione panni diversi. C’era sangue, molto sangue, gente mutilata, bambini mutilati, donne violentate e distruzione generale, insomma il pacchetto completo dell’allegro Attiliino.

Ovviamente per sopravvivere a queste giornate di merda mi sono drogato a più non posso di film di diversa natura fra cui alcuni bei classici come “Capricorn One” e il nuovo “Burke & Hare” che dà quel bel gusto di grottesco e vaffanculo al valore della vita umana che fa sentire meglio chiunque.

Poi, dato che sono una brava persona, vi metto qui un altro inno all’amore universale che spero allieti il vostro weekend. Non posso neanche bere cazzo e fumare è un martirio anche se, visto che mi piace mortificarmi, una quai vüna a devi pö brüsala…

Spero di ripigliarmi presto e di essere in forma per il grande giorno di carnevale del Teo. Ci vediamo lì soci da merda!

ATB

Ricordi offuscUati tornano alla vita

Sabato è stato bello! Ad un certo punto non si capiva se ci sarebbe stata gente e come sarebbe potuta andare in generale, ma siamo rimasti più che positivamente colpiti.
Posto fighissimo, birra buonissima e allegria a tutto spiano! Invitati 7 giorni prima e siam rimasti lì fino alle 7 di mattina.

Sabato 26 febbraio suoneremo a Losanna in uno squat di cui ancora non conosco il nome. Sappiamo solo che ci sarà del casino e che berremo tanti birini facendo del buon grindcore!

Per tornare al vero motivo di questo post, vi propongo la registrazione video “The Lugano Tapes” del mitico complessino Elio E Le Storie Tese ripreso allo Studio Molo della radio. Il FabiAno e il sottoscritto erano presenti in tenuta rigorosamente da sera con giacca e cravatta secondo i desideri degli Elii, ma non ci si vede perché era tutto offuscUato e comunque non mi riconoscerei senza cavii.
Da notare la presenza del chitarrista Ike Willis del genio Frank Zappa, Riccardo Fogli, Pitura Freska, LA MARIUCCIA MEDICI (purtroppo i suoi interventi di superba saggezza non sono stati rilasciati nel dvd) e un simpatico leghista seduto sulla sedia del municipio di LugAno Quadri (capelli lunghi = droga!).
Insomma, da guardare e ascoltare per godere di buona musica e di un po’ di sano sarcasmo deviato targato EelST.

Alègher!

ATB

New split 7″ review by Pete The Ripper – Must read!

Hi there!

Here’s a very nice review of our last split 7″ made by Simone of Sore Throat, Nausea and Headache Blog.

Check it out and follow his blog! It’s amazing and quite often updated with a lot of great grind, noise, etc.!

Cheers and take care!

Attila